Ciao!

Quanto tempo è passato dall'ultima volta che hai preso un treno per il solo gusto di viaggiare? Quanto tempo da quando ti sei persa e non hai sentito il bisogno di ritrovare la strada perché quella nuova, alla fine, era più familiare della solita?

Chi ti siede accanto, chi incroci lungo i sentieri o che scorgi solo dal finestrino possiede dentro di se qualcosa di magico, una storia da raccontare, la sua storia.

Viaggiare in e con i Terza Classe significa sapersi fermare mentre si corre, lasciandosi trascinare senza ignorare quello che ci circonda, abituati come siamo a fuggire via verso la destinazione lasciandoci scorrere, facendoci nebbia, di ciò che è il viaggio in se; contaminazione.

La banda ti da quindi il benvenuto nel viaggio, qui potrai ascoltare la storia del tuo vicino di posto, le vicende accadute nel paesino di 200 anime in cui ci fermeremo una decina di minuti aspettando l'altro treno in direzione opposta e, soprattutto, non vediamo l'ora di sentire la tua storia!

Perché in Terza Classe, in fondo, siamo tutti Cittadini del Mondo!